Sollecitazioni eccessive, carichi errati e tensioni di tipo muscolare e legamentoso sono le principali cause di infortunio sportivo, sia a livello professionistico che amatoriale. Risulta quindi di fondamentale importanza ridistribuire il carico a terra durante i vari gesti atletici, riducendo tutte quelle che possono essere le cause di infortunio.

Per quanto riguarda lo sport bisogna però tener conto di più elementi nella realizzazione di un plantare su misura: fontamentali infatti sono i rapporti tra il plantare, la calzatura, il terreno e il gesto tecnico correlato.

Ogni sport quindi, si può facilmente intuire, ha le sue necessità.

Il calcio presenta un elevato numero di movimenti come accelerazioni, improvvisi arresti, salti, cambi di direzioni che vengono effettutati su un terreno di gioco non sempre idoneo; i problemi principali sono dovuti alla conformazione tipica delle scarpe da calcio: molto aderenti e piccole per garantire la sensibilità nel gioco-palla e dotate di tacchetti. La calzata piccola delle scarpette provoca principalmente degli arrossamenti e dei calli laterali dovuti alla frizione tra il piede e i bordi della calzatura, anche i problemi ungueali sono da ricollegare alla calzatura; un ulteriore problema legato alla scarpa è il tipico ispessimento che colpisce il tendine d’Achille provocando solitamente arrossamenti e dolore. I tacchetti (specialmente di ferro), collegati al terreno di gioco, possono causare fasciti, tendiniti, contrazioni. Per tutti questi motivi è bene dare al piede una superficie morbida, ma anche di sostegno, per scaricare le tensioni a cui è soggetto.

Il calcetto possiede i gesti tecnici del calcio ma svolti in ambienti più piccoli ed in superfici molto più dure (cemento, campo sintetico, parquet) che accentuano ulteriormente le problematiche tipiche del calcio. In questo casto si rende più necessaria l’adozione di un plantare su misura per ridurre l’impatto con il terreno di gioco e migliorare la risposta del piede ai frequenti scatti.

Basket volley hanno una caratteristica in comune: i salti e le ricadute su terreni di gioco duri. Quando ricadiamo a terra il peso del corpo “scende” lungo l’arto inferiore fino al piede, allo stesso tempo il terreno reagisce con una forza uguale e contraria che partendo dal piede “risale” l’arto inferiore. Questo “scontro” di forze è la causa principale dei problemi legati a questi sport come frequenti distorsioni, gonalgie, mal di schiena ecc. Come per il calcetto è bene ammortizzare l’appoggio a terra del piede per ridurre il sovraccarico alle articolazioni degli arti inferiori, riducendo così l’insorgere delle varie patologie.

Come già discusso nell’introduzione, durante la corsa il peso del corpo che viene scaricato a terra è più che triplicato, questo non fa altro che aumentare ulteriormente la reazione del terreno, soprattutto quando si corre su asfalto. Le violente reazioni e la ripetitività del gesto possono provocare la comparsa di svariate patologie come sovraccarichi metatarsali, distorsioni, talloniti, fasciti plantari, fratture da stress, affaticamento degli arti inferiori, gonalgie ecc. Al giorno d’oggi sono presenti infinite tipologie di calzature per la corsa, che possono variare in base al tipo di corsa (maratona, trail…) e che forniscono già un adeguato sostegno e ammortizzazione del piede. È bene ricordare però che le scarpe sono di serie, mentre i plantari su misura vengono da noi realizzati appositamente per il piede del paziente e per contrastare un’eventuale patologia.

Oltre a questi sport più comuni, ce ne sono altri che possono portare ad una patologia del piede e degli arti inferiori come ad esempio lo sci, hockey su pista, bici tennis, golf

In ogni caso all’insorgere di un disturbo è bene recarsi dal medico specialistico e successivamente presso il nostro centro per una visita gratuita.

Plantari Comfort

Plantari da Lavoro

Plantari Ortopedici